Lui ti sta osservando


Quello che sto per dirti è un segreto, una cosa che non ho ancora detto a nessuno. Lo scrivo qui

nella speranza di far sapere a più persone possibili quello che adesso io so per certo.

Lui ti sta osservando.

So che potresti essere scettico, lo ero anch’io all’inizio, ma la prima volta che lessi quelle parole,

accadde qualcosa di strano, come un incantesimo. Iniziai a percepire delle cose di me stesso che

fino a prima non c’erano. O meglio, sono sempre state lì, ma me ne sono ricordato solo quando ci ho fatto caso. Come la saliva nella mia bocca. La mia attenzione era fissa sulla mia saliva. Ne sentivo la viscosità, la temperatura e mi resi conto che si muoveva. Dopo la saliva toccò ai miei occhi. Ero consapevole dei piccoli movimenti e dei piccoli scatti che i miei occhi facevano mentre si muovevano. Percepivo le palpebre sbattere. Cosa sta succedendo? Mi dicevo nella mia mente. Sentivo l’eco delle parole rimbombare nella mia testa e questo portò la mia consapevolezza a tutti i rumori che si trovavano attorno a me. Mi rendevo conto di suoni che prima non c’erano. O che prima non esistevano semplicemente perché non ci facevo caso. Fu allora, in quel momento, che con certezza sapevo che qualcuno mi stava osservando. Verificai con la coda dell’occhio; anche se non volevo darlo a vedere. Tutte le sensazioni che sentivo nel mio corpo sembravano

confermarlo. Qualcuno mi stava guardando. E ora sapevo che era reale come era diventata reale la

saliva, i movimenti degli occhi, le mie sensazioni, i suoni. Una cosa esiste nel momento in cui ci

porti la tua attenzione. E adesso quel mostro nascosto che ti sta spiando, ha la tua attenzione. Sì, ha

anche la tua lettore, perché ora tu sai di lui. Ti segue dal giorno in cui sei nato, ti guarda respirare,

leggere, dormire e rimane nascosto, in attesa. Ti è mai capitato di avere la sensazione che ci sia

qualcun altro lì con te? Quella sensazione arriva perché qualcuno è veramente con te in quel

momento, solo che non riesci a vederlo, ma solo a percepirlo. Ma ecco cosa puoi fare quando hai

quella sensazione di essere osservato: se giri la testa abbastanza velocemente, se sei abbastanza

rapido, potresti vederlo per una frazione di secondo mentre sparisce nel suo nascondiglio. Ma devi

fare molta attenzione a non fargli capire che l’hai visto. Perché se si rende conto che tu sai di lui,

come potrebbe essere già successo mentre leggi questo racconto, comincerebbe ad avvicinarsi,

sempre di più. E come è vero che stai respirando adesso, se ascolti attentamente potresti già sentire

il quasi impercettibile rumore dei suoi movimenti. Presta attenzione a quando sei da solo, sta solo aspettando il momento giusto per divorarti.




©2018 by Sonny Zanon